Dio non si stanca di perdonare

Risvegliami!
17 ottobre 2019
Cambiare
15 dicembre 2019

Dio non si stanca di perdonare

“Lasci l'empio la sua via, e l'uomo iniquo i suoi pensieri: e si converta all'Eterno che avrà pietà di lui, e al nostro Dio ch'è largo nel perdonare” (Isaia 55:7)


Un’attitudine negativa, che caratterizza ogni uomo è la mancanza di una costante disponibilità al perdono.
Quando riceviamo qualche torto, forse siamo pronti a passarci sopra se la persona che ce lo ha fatto si umilia dinanzi a noi.
Se la stessa persona, però, dovesse ferirci ripetutamente, non saremmo così comprensivi, taglieremmo con essa ogni rapporto e molto probabilmente coltiveremmo nei nostri cuori sentimento di rancore ed ostilità.
Dio non è come gli uomini.
Egli non si stanca di perdonare. Presso di Lui ogni persona può trovare perdono a prescindere dalla quantità dei peccati commessi.
Pertanto non ti perdere d’animo se ripetutamente hai offeso Dio con i tuoi pensieri, le tue parole, i tuoi sentimenti e le tue opere. Egli continua ad offrirti il Suo perdono. Presso di Lui, inoltre, ogni persona può trovare perdono nonostante la quantità dei peccati commessi.
Non esiste nessun peccato, per quanto grave che sia, che il Signore non possa cancellare.
Come mai Dio non si stanca di perdonare? Perché Suo Figlio Gesù è morto sulla croce per i peccatori, subendo al loro posto il giudizio a cui erano destinati a motivo delle loro colpe.
In virtù della Sua opera l’uomo di ogni tempo può trovare il vero perdono, a condizione che si accosti a Dio con un cuore profondamente pentito e desideroso di camminare nell’obbedienza.
Dio non si stanca di perdonare.
Confessa a Lui i tuoi peccati e sperimenterai la gioia e la pace che scaturiscono dalla consapevolezza di essere stati lavati dal prezioso sangue di Gesù.

“Lasci l’empio la sua via, e l’uomo iniquo i suoi pensieri: e si converta all’Eterno che avrà pietà di lui, e al nostro Dio ch’è largo nel perdonare” (Isaia 55:7)