Dio non si stanca di perdonare
15 novembre 2019

Cambiare

“In verità vi dico: Se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel Reno dei cieli” (Matteo 18:3)


Nella vita di ogni persona possono esserci momenti in cui, dopo aver guardato indietro ed aver considerato il proprio passato, si riconosce di aver fallito e di non essere riusciti nei propri intenti. Questo tipo di esperienza non riguarda soltanto i propositi che hanno a che fare con la vita secolare, ma spesso anche quelli inerenti alla vita spirituale.
Ci si era proposti di cambiare, di vivere in obbedienza alla Parola di Dio, di manifestare sentimenti a Lui graditi con le relazioni con il prossimo, di dare a Dio il posto che gli compete, ma tutti questi proponimenti hanno finito per rivelarsi soltanto tali.
Come mai tanti buoni propositi rimangono spesso inadempiuti? Come mai non si ha la forza di attuarli nella vita di tutti i giorni?
Spesso il fallimento dipende da una ragione: si tenta di cambiare con le proprie forze.
La Bibbia insegna che non è possibile per nessuno vivere una vita gradita a Dio senza l’intervento dello Spirito Santo.
Per manifestare veri cambiamenti, occorre prima, che il cuore, cioè il centro della vita spirituale di ogni persona, sia trasformato in modo radicale. Solo Dio può farlo.
Se riconosci che diversi tentativi di essere una persona migliore hanno approdato solo a fallimenti, non ti scoraggiare, invoca Cristo Gesù con un cuore rotto e uno spirito contrito.
Ammetti dinanzi a Lui il tuo fallimento e chiedigli di trasformare il tuo cuore,
Egli certamente lo farà e vivendo vicino a Lui sperimenterai che in Cristo si è nuove creature.

“In verità vi dico: Se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel Reno dei cieli ” (Matteo 18:3)